Applica le tue iniziative di automazione aziendale su larga scala

Stando alle previsioni di Gartner, entro il 2020 il mercato della Robotic Process Automation (RPA) supererà il miliardo di dollari e la percentuale di grandi aziende che l’avrà adottata passerà dall’attuale 10 % al 40 %. Questa crescita, però, dipende dalla capacità delle organizzazioni di gestire il boom del lavoro digitale, compito che si è rivelato più difficile di quanto si aspettassero. Per i leader dei centri d’eccellenza dell’automazione, controllare, gestire e consentire il rapido sviluppo dei robot è un’impresa davvero ardua. Sebbene in un suo report Forrester preveda che entro il 2021 verranno implementati 4 milioni di robot, ad oggi solo il 3 % delle organizzazioni è riuscito ad applicare l’RPA a 50 o più bot, almeno stando ai dati di uno studio di Deloitte.

A complicare il problema c’è anche la portata dei compiti automatizzati. Secondo McKinsey, infatti, sarebbe possibile automatizzare il 50 % delle attuali attività della forza lavoro, ma solo il 10 % di queste può essere automatizzato oltre il 90 %. In altre parole, la partecipazione degli esseri umani gioca ancora un ruolo fondamentale in molti processi ed è spesso imprescindibile.

Si potrebbe automatizzare il 50 % delle attuali attività della forza lavoro, ma solo il 10 % di queste può essere automatizzato oltre il 90 %.

Se le organizzazioni trovassero il modo di superare questi ostacoli, sarebbe possibile adottare iniziative per l’automazione aziendale su larga scala. Ed è qui che entra in gioco il Robotic Workforce Manager di Appian.

Robotic Workforce Manager di Appian

La struttura del RWM aiuta i leader dei centri d’eccellenza a gestire più facilmente il ciclo di vita dei progetti di automazione, garantendo loro la flessibilità e la scalabilità necessarie per stare al passo della crescita esplosiva attuale. L’RWM allinea le procedure automatizzate ai dipendenti, ampliando il ventaglio delle attività che i leader dei centri d’eccellenza possono automatizzare e consentendo idealmente di rendere un compito del tutto indipendente dall’intervento umano. L’RWM dispone di tre componenti: Control Center, Deployment Manager e Global Exception Handler/Case Manager.

Robotic Workforce Manager di Appian

Il Control Center aumenta la visibilità e l’intuitività dei dati sui lavoratori digitali, fornendo una panoramica utile sulle operazioni della forza lavoro digitale e semplificandone la gestione da parte degli utenti aziendali. Inoltre, l’RWM offre:

  • Report e dashboard per il monitoraggio delle attività dei robot
  • Programmazione e avvio su richiesta dei processi di RPA da dispositivi mobile o dal web
  • Log dei processi di RPA per migliorare compliance e governance
Self-service migliore per le aziende

Il Deployment Manager gestisce facilmente il ciclo di vita dell’RPA, dalla richiesta di automazione da parte di un utente aziendale fino alla produzione e alla consegna. In più, permette alle organizzazioni di:

  • Raccogliere e organizzare le richieste di automazione in tutta l’azienda
  • Gestire e monitorare tutte le attività di RPA dalla richiesta al completamento
  • Analizzare l’impatto, il ROI e il valore dei processi di RPA
Acquisire nuovi processi di RPA

Il Global Exception Handler/Case Manager ti consente di gestire tutti i casi particolari di RPA e le attività che coinvolgono l’intervento umano. Puoi usarlo per:

  • Gestire tutti casi particolari di RPA in un unico luogo
  • Integrare le attività umane con i processi di RPA, consentendo una maggiore automazione
  • Gestire gli SLA dei processi organizzando o assegnando priorità ai compiti in modo programmatico
Gestione globale delle eccezioni e dei singoli casi (intervento umano)

Scopri di più

Visita il nostro sito per scoprire in che modo i clienti di Appian usano il Robotic Workforce Manager.

Per saperne di più su come questa soluzione può aiutarti a ottenere il massimo dai tuoi robot, registrati al nostro prossimo webinar del 24 giugno 2019.

ISCRIVITI a APPIAN WEEKLY!