È ora di prestare attenzione alle novità nel settore del BPM

Negli ultimi anni, i software di gestione dei processi aziendali (BPM) si sono evoluti in modo sostanziale, al punto che dovrebbero essere al centro del dialogo tra CIO e altri dirigenti. In questo stesso periodo, le soluzioni di BPM si sono estese a piattaforme per lo sviluppo di applicazioni mobili ospitate sul cloud e suite di programmi per l’automazione dei processi. Da un lato, queste soluzioni sono un’opportunità per innovare un’attività a tutti i livelli. Dall’altro, saperle sfruttare al meglio può dipendere dalla capacità di andare oltre il semplice entusiasmo per la tecnologia.

Un recente studio di Technology Evaluation Centers afferma che i direttori informatici si concentrano più sulle ultime tendenze tecnologiche che sui software di BPM. È ora di dedicarsi di nuovo al BPM per sfruttarne appieno la capacità di aumentare il rendimento in modo significativo tramite i processi aziendali.

Il BPM merita attenzione

Secondo la stessa fonte, nel corso degli ultimi anni il settore dei software per il BPM si è considerevolmente evoluto, fino a contemplare tra le proprie funzioni fondamentali cloud, automazione e dispositivi mobili. Di conseguenza, il BPM è diventato lo strumento che garantisce la maggiore agilità e rapidità dei processi di cui le aziende hanno bisogno per non rimanere indietro in un clima di grandi cambiamenti come quello attuale.

"Grazie alle soluzioni di BPM, le organizzazioni hanno la possibilità di centralizzare i propri dati".

Lo studio ha rilevato anche che le soluzioni di BPM permettono alle organizzazioni di centralizzare i propri dati. Con la sempre maggiore diffusione dei programmi statistici nelle aziende, poter raggruppare i dati più importanti in un unico luogo migliora il processo decisionale su vari livelli. In particolare, centralizzando le informazioni ci si può addirittura spingere ad automatizzare le scelte basate sui dati, ottimizzando molti processi.

Garantire il successo delle operazioni

Il BPM non sarà la tecnologia di tendenza del momento, capace di attirare l’attenzione dei CIO, ma è importante non sottovalutarla. Per quanto possa apparire uno strumento ormai consolidato, infatti, in realtà si tratta di una soluzione che permette di sfruttare meglio le tecnologie emergenti sul mercato, aumentandone l’impatto.

Le app per dispositivi mobili, per esempio, rappresentano una risorsa inestimabile, dal momento che le piattaforme di sviluppo per il BPM permettono anche agli utenti più inesperti di personalizzare e creare nuove applicazioni. I programmi per le statistiche, invece, sono parte sempre più integrante di ogni attività e, grazie al BPM, possono centralizzare più facilmente i dati, ma anche contestualizzarli in modo da poterli utilizzare nel modo più efficace possibile.

Pertanto i direttori informatici dovrebbero prendere in seria considerazione le possibilità offerte dagli insiemi di programmi per il BPM per rivoluzionare i modelli aziendali dal punto di vista tecnologico e giungere a un successo costante e sostenibile.

ISCRIVITI a APPIAN WEEKLY!