Barclays sta rivoluzionando i propri metodi di sicurezza e prevenzione delle frodi. Tu che cosa aspetti?

Il segmento del settore dei servizi finanziari che si occupa di prevenzione delle frodi sta vivendo un cambiamento epocale, perché le organizzazioni sono favorevoli a tutti gli strumenti utili per allontanare le minacce, dai Big Data alla trasformazione digitale.

Oggigiorno, l’ambiente della cybersicurezza è denso di rischi. Gli hacker sono sempre più abili e sofisticati: una volta identificati i punti deboli specifici di un’organizzazione, li attaccano senza sosta e sono in grado di perpetrare la frode grazie a un piano di ingegneria sociale ben strutturato. Di fatto, è sufficiente che uno solo tra le migliaia di clienti attaccati da un tentativo di phishing faccia clic su un link per rubare dati sensibili. A quel punto, l’autore dell’attacco potrà utilizzarne le credenziali e portare avanti la truffa.

“Parola d’ordine: innovazione. Se non rinnovi la tua attività, potresti perdere clienti”.

Allo stesso tempo, banche, cooperative di credito e altre aziende operanti nel settore dei servizi finanziari devono rispondere a una crescente richiesta di accesso ai conti e di soluzioni più accessibili, semplici e disponibili sui canali digitali. Per le banche si tratta di una situazione senza via d’uscita, che pone problemi sempre maggiori in termini di sicurezza. Da un certo punto di vista, non ci si può permettere di non perseguire la strada dell’innovazione. Non rinnovarsi potrebbe condurre i clienti a optare per un’altra banca o per una startup di tecnofinanza che non deve soddisfare gli stessi requisiti normativi o di settore a cui è sottoposta la tua organizzazione. D’altra parte, eventuali violazioni dei dati implicherebbero sanzioni salate, oltre a compromettere la tua reputazione.

Questi problemi nascondono un tallone di Achille: la maggior parte delle aziende che offrono servizi finanziari si basa su sistemi legacy che ne limitano la capacità di rispondere efficacemente agli attacchi e di muoversi alla stessa velocità dei clienti che impiegano tecnologie digitali. In questo senso, si sta verificando una vera e propria trasformazione dei dati in termini di prevenzione delle frodi, e Appian aiuta le aziende a far fronte a questa necessità. Di recente abbiamo lanciato un importante progetto con Barclays, una delle aziende di servizi finanziari più grandi e prestigiose. Barclays è riuscita a sviluppare un nuovo sistema di sicurezza in soli tre mesi. Continua a leggere per scoprire come.

In materia di sicurezza, Barclays ha puntato su Appian

Di recente, Barclays è stata protagonista di un intenso piano di trasformazione digitale, con l’aiuto di Appian. Per saperne di più, fai clic qui. In breve, l’obiettivo dell’azienda era ridefinire i propri servizi per migliorare la customer experience e l’allineamento operativo. Tuttavia, dal momento che adesso fa maggiore affidamento sulle tecnologie digitali e deve gestire più dati, aveva bisogno di incrementare le funzionalità di protezione.

Pertanto, ha implementato una soluzione semplice ma potente: la creazione di un team responsabile della sicurezza (CSO). Questa unità ha incorporato un gruppo multidisciplinare di esperti all’interno di Barclays per collaborare nella lotta antifrode, identificare rapidamente eventuali situazioni sospette e riassegnare i casi alle parti interessate.

I membri del team erano abituati a tecnologie diverse, a seconda di quello che facevano nei loro reparti. Alcuni utilizzavano Excel, altri software legacy specializzati e altri ancora impiegavano addirittura carta e penna. Una situazione del tutto inadeguata per sviluppare un ambiente antifrode altamente collaborativo e basato sui dati. Barclays aveva bisogno di un’unica piattaforma di sviluppo low-code per la gestione delle analisi end-to-end, il case management dinamicoe la risoluzione dei problemi. Appian aveva la soluzione.

Il team CSO è stato concepito per valutare ed elaborare le diverse informazioni sul cliente e sulle transazioni a disposizione dell’organizzazione. I dati raccolti da varie fonti (sistemi web, app mobili, aggiornamenti dalle filiali, ecc.) vengono poi consegnati a una sede centrale. Grazie alla centralizzazione delle informazioni in un’unica pipeline, Barclays ha consentito al proprio team di identificare facilmente le situazioni che necessitano di un’ulteriore verifica e di inviare quei dati a uno specialista. Il lavoro svolto nella piattaforma permette allo specialista di riprendere il lavoro da dove ha terminato il team iniziale e di entrare direttamente nell’area di gestione del caso.

Il tutto grazie un’interfaccia grafica che mostra riferimenti e casi nel sistema con una configurazione di facile utilizzo. Oltre a semplificare l’inserimento di informazioni e il trasferimento dei processi da un utente all’altro, il sistema Appian è così intuitivo per gli utenti Barclays da guidarli in modo naturale in tutte le loro attività, riducendo notevolmente i tempi di apprendimento.

Le indagini antifrode e sulla sicurezza spesso richiedono molto lavoro sul campo e la piattaforma Appian è riuscita a offrire agli utenti mobili di Barclays un senso di connessione e una maggiore facilità di collaborazione. Gli utenti che lavoravano spesso in remoto e facevano fatica a restare aggiornati sulle pratiche cartacee, possono ora utilizzare gli stessi strumenti che usavano in ufficio sui propri dispositivi mobili. La trasformazione digitale è stata ultimata in pochi mesi, ma il progetto continuerà a crescere.

Parte di questa flessibilità è dovuta al lavoro fatto dal team di servizi professionali di Appian, che ha aiutato Barclays a stabilire una metodologia agile, in grado di garantire estrema reattività a fronte dell’evolversi dei requisiti. Ogni volta che un membro del team espone la necessità di una nuova funzionalità o di un nuovo componente, l’implementazione viene effettuata già con l’iterazione successiva.

Questa adattabilità e flessibilità, basate sui dati, potrebbero sembrare esclusive di un’azienda come Barclays, ma in realtà sono sempre più necessarie e diffuse nell’intero settore dei servizi finanziari.

L’adozione di piattaforme per la prevenzione delle frodi

Il mobile banking e altre soluzioni del genere stanno alimentando la richiesta di migliori strumenti di prevenzione delle frodi.

Dal momento che Appian offre una piattaforma di trasformazione digitale che aiuta a prevenire le frodi, vale la pena sottolineare che lo studio "Global Fraud Detection & Prevention Market Analysis (2017-2023)" ha dimostrato che nel periodo compreso tra il 2017 e il 2023 il mercato globale delle soluzioni per la prevenzione e il rilevamento delle frodi si espanderà con un tasso di crescita annuo del 19,6 %. Questa crescita sarà favorita da un incremento nell’uso degli strumenti di analisi dei dati e dall’adozione rapida dei servizi cloud. Inoltre, molte aziende rilevano che il mobile banking e altre soluzioni del genere fanno aumentare la domanda di migliori strumenti per la prevenzione delle frodi.

La nostra piattaforma è stata progettata per riunire utenti, dati e tecnologie e favorire una maggiore intelligenza organizzativa. In questo senso, le aziende possono utilizzarla (come ha fatto Barclays) per mettere in contatto team e tecnologie diverse, rafforzare la sicurezza e creare più valore a partire dai sistemi già attivi. Se la tua azienda sta considerando la possibilità di investire in sistemi innovativi per la prevenzione antifrode, dovresti pensare anche a come aiutare gli utenti a trarre maggiore vantaggio da queste tecnologie. Contattaci e ti aiuteremo a trovare le risposte di cui hai bisogno.

ISCRIVITI a APPIAN WEEKLY!