Appian RPA: Portare l’Automazione Low-Code al Livello Successivo

L’acquisizione di Novayre Solutions SL (che ha sviluppato Jidoka RPA) da parte di Appian è un’ottima notizia per i nostri clienti e partner. In 19 anni di lavoro con Appian, non ho mai visto un tale livello di entusiasmo nella nostra comunità di partner internazionali. I clienti non vedono l’ora di sfruttare questa nuova funzionalità e abbiamo riscontrato un picco significativo nella domanda di accesso anticipato alla prossima versione in uscita. Un motivo importante di questo entusiasmo è che i nostri clienti ora dispongono della possibilità di sfruttare una funzionalità di automazione completa (iBPMS, RPA, IA e Case Management) attraverso Appian Cloud, con l’aspettativa che queste soluzioni continueranno a essere fornite rapidamente con un ROI senza precedenti.

La nuova funzionalità RPA sarà disponibile nella prossima versione (20.1). I suoi vantaggi principali includono:

  1. La capacità di coordinare facilmente la prossima generazione di forza lavoro composita (esseri umani, software, robot e IA) in flussi di lavoro scorrevoli, anche in assenza di API.
  2. Una governance potente per gestire, monitorare e distribuire centralmente i robot all’interno dell’organizzazione, aumentando scalabilità e prestazioni.
  3. L’esecuzione su Appian Cloud, che è sicuro, disponibile a livello globale e affidabile nell’esecuzione di applicazioni aziendali di importanza strategica per le più grandi organizzazioni al mondo.

Nel riferire alla nostra comunità di partner a proposito di questa nuova funzionalità, sono rimasto piacevolmente sorpreso nell’apprendere che nessuno di loro aveva problemi con il requisito di scrivere bot in Java. Gli sviluppatori possono utilizzare qualsiasi IDE preferiscano e la nuova versione includerà Java SDK per creare flussi di lavoro RPA scalabili.

Ciò che fa la differenza è la disponibilità di questa funzionalità tramite Appian Cloud, con le migliori certificazioni in materia di sicurezza, elevata disponibilità e scalabilità. Inoltre, tutte le applicazioni aziendali eseguite sulla piattaforma Appian saranno in grado di accedere facilmente ai dati dei flussi di lavoro RPA, applicare tecniche di intelligenza artificiale per gestire i robot in modo efficace e consentire agli esseri umani di integrare il lavoro dei bot nelle loro decisioni e azioni. Insomma, il meglio della super-automazione!

Durante le discussioni con i clienti della scorsa settimana sono emersi alcuni casi d’uso per l’applicazione immediata di Appian RPA:

(a) Integrazione dell’"ultimo miglio" per scambiare dati (in tempo reale) con sistemi legacy che non forniscono API.

(b) Interazioni basate sull’interfaccia grafica per acquisire dati, mentre un processo aziendale tradizionale richiederebbe agli utenti di sfogliare pagine web o app per estrarre informazioni significative e completare il proprio lavoro.

Ci aspettiamo di lavorare in un ambiente in cui i nostri clienti utilizzano robot software provenienti da diversi fornitori di software RPA e ci impegniamo a restare una piattaforma aperta e flessibile. Continueremo ad integrarci con i partner RPA, offrendo ai clienti flessibilità e libertà di scelta.

Nell’attesa della nuova versione in uscita questo trimestre, il nostro team sta lavorando attivamente alla progettazione di un corso di formazione per gli utenti di Appian. Prevediamo inoltre di includere la funzionalità RPA nelle prove gratuite di Appian dopo l’uscita della nostra prossima release. Per ulteriori informazioni sui vantaggi della nostra piattaforma di automazione low-code e una maggiore comprensione di Appian RPA, non dimenticarti di partecipare adAppian World!

Ambarish Desai
Vice presidente, Technology Partners, Appian

ISCRIVITI a APPIAN WEEKLY!